Spritz d'Uva e Grappa d'Enantio

Mi spiego Fefé? Insomma è come un'intima insoddisfazione che tengo dentro. Per esempio tu sai quanto mi piace l'uva, ah? Be', a me l'uva mi piace più quando non ci sta che quando ci sta. Quando ci sta l'uva, Fefé, io tengo voglia di pere. Mi spiego? ... Per me non è tanto importante l'uva in se stessa, quanto la voglia che ho d'uva, un po' come quella poesia che mi piace tanto, Fefé, dove dice che il sabato è meglio assai della domenica.
Dal dialogo tra Rosalia (Daniela Rocca) e Ferdinando (Marcello Mastroianni) in "Divorzio all'italiana", regia di Pietro Germi, 1961

Settembre è tempo di vendemmia. Il mese principia che le vigne son lì, cariche cariche di grappoli odorosi e poi, di punto in bianco, a vendemmia fatta, sembra si svuoti l'intero paesaggio. E il desiderio di uva diventa più intenso. Così da alcuni anni, approfittiamo della generosità delle nostre quattro viti e, non potendo consumare in un fiat tutta la buona uva, ne facciamo spremuta che congeliamo e, poco alla volta, ci delizia sino a dicembre (risotti, salse per i formaggi, gelatine o più semplicemente per una salutare bibita).

Oggi, mentre si passava al setaccio la spremitura, è arrivata l'idea di uno Spritz all'uva, in cui abbiamo deciso di miscelare una Grappa monovitigno. La Grappa è entrata "recentemente" nella miscelazione: qui in Trentino, pionieri le Distillerie Marzadro di Nogaredo e Leonardo Veronesi del Rivabar di Riva del Garda che nel 2016 hanno promosso un vero e proprio tour tra le città italiane per lanciare questo uso della Grappa.

Abbiamo scelto una Grappa d'Enantio, vitigno autoctono della Terra dei Forti, a cavallo tra Veneto e Trentino, e in particolare quella della Cantina Roeno in provincia di Verona. Noto agli antichi come Oenanthium, intorno agli anni Novanta, un'attenta ricerca vitienologica ha definitivamente chiarito come il "Lambrusco a foglia frastagliata" (conosciuto anche come "Lambrusca") non appartenga alla famiglia dei Lambruschi emiliani, ma sia un vitigno autoctono della Valdadige. Così, nel 1992, nasce il nome Enantio, già citato nella "Naturalis Historia" di Plinio (I sec d.C.), per identificare questa varietà (ve ne avevamo già parlato qui). La Grappa di Enantio della Roeno si presenta molto profumata e intensa all'olfatto; richiama frutti esotici, ananas e banana; ha un gusto caldo e delicato, con una leggera nota di mandorla. In miscelazione con la spremuta d'uva se ne esalterà l'impatto olfattivo e gustativo.

15 Settembre 2018

spritz di uva e grappa
uve

 

LA RICETTA (per due persone)

Ingredienti

8 cl di spremuta filtrata d'Uva mista (bacca sia bianca che rossa)
6 cl di Grappa d'Enantio
6 cl di Soda Water
cubetti di Ghiaccio
10 acini di Uva congelata e foglie di Menta per guarnire

Preparazione
Colmo per 1/3 di ghiaccio 2 bicchieri tipo Bordeaux, vi distribuisco gli acini di uva congelati, poi gli ingredienti, mescolo delicatamente e guarnisco con foglioline di Menta.